Sciacchetrà, il vino degli angeli matti delle Cinque Terre

Il Cinque Terre Sciacchetrà è un vino DOC la cui produzione è consentita in alcuni comuni della provincia della Spezia.
Si tratta di un vino passito prodotto nelle Cinque Terre da uve che provengono dai celebri terrazzamenti. Oltre a vantare una storia millenaria e ad essere conosciuto e apprezzato in tutto il mondo, ha ottenuto la Denominazione di Origine Controllata, inoltre negli ultimi anni è stato riconosciuto come presidio Slow Food.

Il termine "Sciacchetrà" (o Sciachetrà), con cui è commercializzato e ormai ovunque conosciuto, è attestato soltanto verso la fine dell'Ottocento. Pare che uno dei primi a utilizzarlo sia stato il pittore macchiaiolo Telemaco Signorini, il quale, nel suo scritto di memorie Riomaggiore, ricordando le tante estati trascorse nel borgo delle Cinque Terre, afferma che «in settembre, dopo la vendemmia, si stendono le migliori uve al sole per ottenere lo sciaccatras».

Etimologia: il vocabolo deriva dal verbo «sciacàa» (schiacciare), utilizzato per indicare l'operazione di pigiatura dell'uva.
Passito DOC è ideale per accompagnare i dolci tipici della Liguria, ma è anche un ottimo vino da meditazione
Colore giallo, profumo ampio e persistente con sentori di mela, ananas, albicocca e anice, ideale per accompagnare un buon dessert di fine pasto. Ecco in estrema sintesi lo Sciacchetrà, il vino passito dolce delle Cinque Terre.

Il vino amato dai Poeti

Prodotti da noi realizzati con lo Sciacchetrà:

  • Perle Liguri: cioccolatino ripieno di una soave crema fondente allo Sciacchetrà. Una delizia per il palato.
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail